Caravan e Camper Granturismo  
Aree di sosta  Trentino Alto Adige - Moena (TN)
Selezioni per regione
Tutte
Abruzzo 
Basilicata 
Calabria 
Campania 
Emilia Romagna 
Friuli Venezia Giulia 
Lazio 
Liguria 
Lombardia 
Marche 
Molise 
Piemonte 
Puglia 
Sardegna 
Sicilia 
Toscana 
Trentino Alto Adige 
Umbria 
Val d'Aosta 
Veneto 

 
 
 
 
 
Sosta sul fiume per visitare Moena e la Val di Fassa
 



Come arrivare:


Dall'autostrada del Brennero A22, si può uscire a Ora/Egna e percorrere la SS 48 delle Dolomiti per Passo San Lugano, Val di Fiemme e Val di Fassa.
Altra uscita è quella di Bolzano Nord, dove prendere la SS 241, Grande Strada delle Dolomiti per il Passo Costalunga e Val di Fassa


Il punto sosta:

Area privata, in località Forno di Moena, c/o bar 'Il Giardino', sulla SS 48, km 43.4, pochi km prima di Moena arrivando da Predazzo. Posto per circa 30 camper, su prato. La struttura è illuminata e dispone di servizi igienici e bar.
La sosta è a pagamento (8/10 euro in base al periodo) e comprende anche l'uso del camper service, mentre l'energia elettrica costa 3euro. L'uso del pozzetto di scarico, situato sulla strada, è disponibile anche per chi transita (a pagamento). Il piccolo abitato di Forno di Moena dista pochi metri, mentre Moena si trova a circa 3km ed è raggiungibile in bici o a piedi lungo un percorso misto (sul fiume e sulla statale) o con i bus di linea.
GPS: N 46.35208 E 11.63160









Cosa vedere:
Moena, il paese più popolato della Val di Fassa, punto di confine con la Val di Fiemme; moderno centro turistico, il centro del paese ospita due chiese: quella di San Volfango e di San Vigilio, situate una accanto all'altra. La prima risale intorno all'anno Mille e fu dedicata al santo protettore dei boscaioli; l'interno è ricco di affreschi risalenti al 1400, opera di artista ignoto.
La chiesa dedicata a San Vigilio invece è stata consacrata nel 1164. Molti sono gli affreschi che la abbelliscono, opera dell'artista moenese Valentino Rovisi.

Nei dintorni:
La Val di Fassa è circondata da molte delle cime più famose delle Dolomiti, quali il Gruppo del Sella, del Sassolungo, del Catinaccio e del Latemar. Su tutte impera la regina delle Dolomiti, il ghiacciaio Marmolada, da cui nasce il Torrente Avisio.

Altre informazioni:

Area "Stont" - Il Giardino
SS 48, km 43.400
tel. 0462.573287
 Pierdamiano Sforza - Scheda informativa a cura di P. Sforza  - 07/2007

In edicola
e in formato digitale
per iPad, Mac, PC e tablet Android

Scoprilo qui

 
 
 
Copyright 2004 - 2012 by MAG Editori Srl - Contatti